GRAFICO – Clan camorristici nelle curve del San Paolo, ecco la nuova geografia. Ma c’è una premessa da fare..

Come riportato dal Corriere del Mezzogiorno odierno:

Una premessa è d’obbligo: non tutti gli ultras sono criminali e sono parecchi quelli che vorrebbero godersi una passione senza la paura di essere aggrediti, o peggio accoltellati”.

Cos’è accaduto domenica sera? “«Da qua ve ne dovete andare. Non vi dovete fare più vedere», è stato il monito di una frangia contro un’altra. La percezione generale – su quanto accaduto stanno indagando Digos, Squadra Mobile e Dda – è che le fibrillazioni criminali nel cuore del centro antico si siano spostate sulle gradinate dello stadio. Ecco il nocciolo della questione. Frange vincenti che scacciano quelle soccombenti.

 

Tradotto, vuol dire appartenenti e contigui al gruppo composto dai Sibillo-Giuliano-Brunetti-Amirante, quelli della cosidetta «paranza dei bambini» di Forcella che vengono scacciati da «quelli della Sanità». Che altro non sono che appartenenti ai Sequino-Esposito, famiglie storiche della Sanità, colpite da un agguato consumato mesi fa proprio per ordine dei forcellesi​”.

cartina

Ti potrebbe interessare