Missione fallita: Benitez lascia. Dalle richieste di mercato alla mancanza di un leader: le colpe sono anche di De Laurentiis

La stagione azzurra sta per volgersi alla conclusione, le aspettative su Benitez erano tante: si pensava che fosse il tecnico giusto per riportare lo scudetto a Napoli dopo gli anni d’oro di Maradona. Missione fallita: lo spagnolo a fine stagione dirà addio dopo esser stato a lungo corteggiato dal presidente De Laurentiis, che gli aveva proposto di restare per continuare nel progetto iniziato due anni fa con lui: ma molto probabilmente lo aspetta il Real Madrid. Ma le colpe di questa stagione tribolata sono da dare anche al presidente De Laurentiis che non ha consegnato ad inizio stagione a Benitez una rosa competitiva in grado di lottare in primis per lo scudetto ma anche per un posto in Champions League. Le richieste di Rafa di mercato non sono state accontentate ad inizio stagione ( Mascherano, Gonalons, Skrtel,  ecc. ) ma il tecnico spagnolo ha dovuto accontentarsi di David Lopez, di Koulibaly o del ritorno di Gargano in azzurro. In questa annata azzurra, inoltre,  è mancato un vero e proprio leader, un capitano vero, che guidasse la squadra nei momenti di difficoltà. Si, è vero: Hamsik è lui il capitano del Napoli ma purtroppo gli mancano le qualità del leader: marekiaro ha mostrato di essere molto legato alla piazza azzurra ma quest’ anno nei momenti decisivi della stagione è stato messo in panchina, anche nel suo momento di forma migliore, nelle partite che contavano una stagione: a Kiev contro il Dnipro e a Torino contro la Juventus. Dopo aver scelto il nuovo allenatore, bisognerà dare un leader a questa squadra che dia carattere sul campo di gioco. Caro presidente ora si è arrivati ad un punto di svolta dopo più di dieci anni di presidenza…

 

Ti potrebbe interessare