Pavoletti – Napoli, i soldi della Champions aiutano l’affare

Con la qualificazione agli ottavi di Champions League in tasca, da primo nel girone, il Napoli può guardare con più serenità al mercato di riparazione. Sarri ha chiesto una punta centrale di ruolo, ma per accontentarlo De Laurentiis dovrà fare un investimento importante. Con i soldi della qualificazione gli azzurri torneranno alla carica per Pavoletti, per cui vorrebbero spendere circa 20 milion di euro bonus inclusi. Muriel e Zaza le alternative.

 
Il bomber del Genoa è il favorito nelle preferenze di tecnico e società partenopea che è in attesa di capire l’entità del suo ultimo infortunio prima di sferrare l’attacco decisivo. I soldi freschi garantiti dall’accesso agli ottavi di Champions League permetteranno a De Laurentiis di intervenire sul mercato con un investimento mirato, come chiesto da Sarri, in modo tale da non accelerare ulteriormente il recupero di Milik dall’infortunio. Genoa e Pavoletti hanno più volte dichiarato la volontà di continuare insieme fino a fine stagione, ma l’esplosione del Cholito Simeone dovrebbe convincere Preziosi ad accettare i 20 milioni circa che il Napoli sarebbe disposto a versare già a gennaio.

Più difficili e complicati i casi Muriel e Zaza. Il colombiano della Sampdoria è l’alternativa numero uno al bomber rossoblù, ma oltre ai 35 milioni di euro della clausola inseriti e richiesti da Ferrero, Muriel non è propriamente una prima punta con le caratteristiche chieste da Sarri. Ancora più difficile la situazione di Zaza, diviso tra West Ham e Juventus e prigioniero in Premier di un riscatto che i londinesi non sembrano voler esercitare.

Fonte. Sportmediaset.it

Ti potrebbe interessare